Mostre

I colori di un mosaico
Acquerelli di Elisa Possenti

30 aprile – 11 giugno 2017


Collezioni

scarica la locandina

scarica il comunicato


Viviani

scarica l’invito


Quotidiane rarefazioni

Acqueforti di Fabrizio Pizzanelli

scarica l’invito


Oltre la Muraglia

La Cina e le Città del futuro

scarica la locandina

scarica il comunicato

scarica l’invito


Nell’ambito di

Bright 2016
La notte dei ricercatori in Toscana

Roberto Mariani architetto  
senza clamore e dissonanze

scarica l’invito
scarica il comunicato stampa
scarica la guida alla mostra


L’Arno racconta Pisa
Navigando tra i musei dell’Ateneo

26 novembre 2016 – 22 gennaio 2017

scarica la locandina


I segni, le storie, i gesti
Un secolo di sport a Pisa

29 giugno – 15 novembre 2016


scarica l’invito
scarica il comunicato stampa
galleria fotografica


Vital Signs


8 luglio – 10 settembre 2016


scarica l’invito
scarica il comunicato stampa


La Commedia di Tono Zancanaro


25 maggio – 10 settembre 2016


scarica l’invito
scarica il comunicato stampa
scarica la locandina
galleria fotografica

Nell’ambito dell’iniziativa
751 Dante posticipato
scarica il programma (1 – 2)


Guido Scarabottolo. Smarrimenti

26 maggio – 10 settembre 2016

scarica l’invito

Nell’ambito dell’iniziativa
751 Dante posticipato
scarica il programma (1 – 2)


C/Arte per la Pace

Gru nel cielo tra Hiroshima e Pisa

18 maggio – 12 giugno 2016

scarica l’invito
galleria fotografica


Cosmovisione Shuar

19 marzo – 17 aprile 2016

scarica l’invito

scarica il comunicato stampa

galleria fotografica


 

Opere dalle Collezioni

8 marzo – 15 maggio 2016

scarica la locandina


 

Un giardino d’avorio
Miniature di Giuliana Guarducci

8 marzo – 10 aprile 2016

scarica l’invito

Galleria fotografica

 


 

L’arte di Maria Rita Stirpe
Le tavole originali per Agenda Gardenia 2016 

21 novembre 2015 – 28 febbraio 2016

scarica la locandina

 


 

Le piante e l’uomo
Un lungo cammino con le piante che ci nutrono
Acquerelli botanici e racconti

14 novembre 2015 – 28 febbraio 2016

scarica l’invito
comunicato stampa
scarica la locandina

 


 

SEBASTIANO TIMPANARO – 05/09/1923 – 26/11/2000

26 novembre – 9 dicembre 2015

scarica la locandina

 


 

GIUSEPPE TERRAGNI A ROMA

20 ottobre – 8 novembre 2015

scarica la locandina


 


1L’EMOZIONE DI MARMO
I monumenti ai caduti della Grande Guerra a Pisa e nel suo territorio

16 luglio – 4 novembre 2015

scarica l’invito

scarica la locandina

comunicato stampa

galleria 

 


 

stampa_aeroporto_NYPisa/NY on the Street

30 maggio – 28 giugno 2015

Scarica l’invito

Comunicato stampa

Galleria fotografica

 


 

 

roseslide1

Rose & Rose

16 maggio – 28 giugno 2015

Scarica l’invito

Scarica il comunicato stampa

Galleria fotografica

 

 


locandina SvizzeraThe Swiss Touch in Landscape Architecture

24 aprile / 28 giugno 2015

Scarica l’invito

Scarica la locandina

Scarica il comunicato stampa

Galleria fotografica

Servizio televisivo su Musa tv


 

iconagatto

Siamo del gatto!
Storie e immagini di gatti

19 dicembre 2014 – 24 maggio 2015

maggiori informazioni

 

 

 


 

 

iconaAOY2All our yesterdays. Ricordi dai nostri album di famiglia
6 -14 dicembre 2014

maggiori informazioni

 

 

 

 


 

 

tullio

Una storia di segni. Le incisioni di Tullio Pericoli

29 novembre 2014 – 12 aprile 2015

Maggiori informazioni

 

 

 

 


 

 

19_Galileo il mito tra otto e novecentoGalileo: il mito tra Otto e Novecento

15 giugno – 23 novembre 2014

scarica l’invito

Comunicato stampa

Galleria virtuale

 

 


 

 

32_74209La Cattedrale dei viaggiatori

15 giugno – 30 ottobre 2014

scarica l’invito

Comunicato stampa

Galleria virtuale

 


 

Pisa nella grafica di Viviano Viviani
14 – 30 maggio 2014
scarica l’invito

 


 

Questioni di carattere
di Giovanni Cignoni
9 maggio – 2 giugno 2014
galleria fotografica dell’inaugurazione

 


 

Giorgio Michetti. La carica dei 101
9 maggio – 2 giugno 2014
galleria fotografica dell’inaugurazione

 


 

aoy_banner_300X250_pink_itaALL OUR YESTERDAYS
Scene di vita in Europa attraverso gli occhi dei primi fotografi (1839 – 1939)
11 aprile – 2 giugno 2014

maggiori informazioni/press area

 

 


 

Giappone2DOLCE ACQUA
21 dicembre 2013 – 30 marzo 2014

maggiori informazioni/press area

 

 

 

 


 

Anichini chiesa della SpinaFRANCO ANICHINI
PISA ALL’ACQUAFORTE
Nato a Borgo a Mozzano (Lu) nel 1943, Franco Anichini pratica l’incisione dal 1967 e predilige l’acquaforte a morsura unica, tecnica alla quale è rimasto fedele negli anni.
L’allestimento Pisa all’acquaforte presenta dieci opere realizzate nel 2012, raffiguranti alcuni luoghi simbolo della città di Pisa rivisitati in chiave fiabesca e visionaria, con un effetto di grande impatto e di forte suggestione.

 

 


Nell’ambito della manifestazione “Pisa per la fotografia 2013”

FRANCO CARLISI
10 novembre – 1 dicembre 2013
Franco Carlisi è nato nel 1963 a Grotte (AG). Laureato in Ingegneria Elettrica a Palermo, ha cominciato a dedicarsi alla fotografia nel 1994. In questi anni ha svolto la sua attività fotografica prevalentemente nei paesi del bacino del Mediterraneo e nella sua isola, alternando la necessità della testimonianza all’uso diaristico e introspettivo del mezzo fotografico. Dal 2006 dirige la Rivista di immagini e cultura fotografica Gente di Fotografia. Ha al suo attivo numerose mostre personali e collettive. I suoi lavori sono stati esposti in Inghilterra, Francia, Austria, Germania, Russia e Marocco. La Mostra inaugura “Pisa per la Fotografia 2013”, manifestazione organizzata dal Centro Ricreativo Dipendenti Universitari e dal Circolo Fotografico Pisano con la partecipazione della Fondazione Pisa, la Nital (importatore del marchio Nikon), l’ottica Giovanni Allegrini, con il patrocinio dell’Università di Pisa, del Comune di Pisa, della Provincia di Pisa e della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche FIAF.

 


 

Corsica e ToscanaCORSICA E TOSCANA, DIECI SECOLI DI STORIA NEI DOCUMENTI PISANI E CORSI
20 settembre – 24 novembre 2013
Organizzata dall’Archivio di Stato di Pisa e curata da Fiorenza Gemini, la mostra intende ripercorrere, attraverso preziosi documenti antichi e importanti testimonianze scritte e visive, i rapporti secolari fra la Corsica e la Toscana. Il progetto espositivo, realizzato in collaborazione con le istituzioni e le realtà universitarie pisane e corse, presenta un ampio e articolato panorama dei complessi legami sviluppati tra la Corsica e la Toscana sin dall’Alto Medioevo – quando l’isola fu anche soggetta a Pisa – passando per il periodo della dominazione genovese, per arrivare all’annessione alla Francia, senza dimenticare successivi eventi cruciali, come l’epoca napoleonica e la Seconda guerra mondiale. Dalle numerose chiese romaniche còrse di stile pisano, alle tradizioni popolari comuni fra l’isola e la costa toscana, fino all’affascinante cornice di un mare attraversato da cavalieri di S. Stefano, mercanti e pirati, prende vita il racconto di una lunga, affascinante storia.


 

Lasciare un segnoLASCIARE UN SEGNO
24 agosto – 27 ottobre 2013
La mostra inaugura un ciclo di esposizioni dedicate alle opere recentemente donate dagli artisti, secondo una consuetudine che ha caratterizzato la nascita e lo sviluppo delle collezioni storiche del Gabinetto Disegni e Stampe dell’Università di Pisa e che si rinnova con l’istituzione del Museo della Grafica. In questo primo appuntamento vengono presentate le opere grafiche di Antonio Bobò, Adriano Caverzasio, Paolo Ciampini, Stefano Cipolat, Otello Fabri, Daniela Giovannetti, Paolo Lapi e Vero Pellegrini.

 

 


 

 

quadro botanicaARTE BOTANICA NEL TERZO MILLENNIO
BOTANICAL ART INTO THE THIRD MILLENNIUM
20 aprile – 15 luglio 2013
Il percorso espositivo si apre con i riferimenti alla lezione di Rory McEwen, Margaret Mee e Margaret Stones, che alla metà del ‘900 seppero indicare la modernità della pittura botanica in termini di sensibilità artistica e descrizione scientifica.
Seguono poi oltre 150 opere che, con una sorprendente varietà di soluzioni linguistiche e tecniche, testimoniano l’ampia gamma descrittiva e interpretativa con cui gli artisti riescono a restituire la complessità del mondo naturale, fornendo un quadro complessivo di un fenomeno che investe problematiche legate alle varietà sistematiche, alla biodiversità e all’ambiente. Il visitatore potrà ammirare una significativa selezione di opere provenienti dalla collezione londinese di Shirley Sherwood, la più importante e prestigiosa raccolta di autori contemporanei, oltre ad un nucleo di opere di artisti brasiliani e un’ampia panoramica di artisti italiani.
Il percorso si conclude con alcuni protagonisti della scena artistica contemporanea che hanno rivolto al tema una significativa attenzione. Dalle attente meditazioni sulle tecniche e sui maestri dei secoli passati, alle coraggiose sperimentazioni grafiche e materiche che uniscono dipinti e tempere a fotografie, collage, video e istallazioni, sarà così proposto un viaggio di suggestioni ed emozioni in uno splendido giardino di arte e di scienza.
La mostra Arte botanica nel terzo millennio intende dunque documentare, in una dilatata dimensione geografica e nella caratterizzazione dei diversi ambiti naturalistici locali, le ricerche più recenti e affascinanti.

maggiori informazioni

La mostra Arte Botanica nel Terzo millenno…diffonde i suoi semi:

 Arte BotanicA in italiA oggi – dal 15 Ottobre al 14 Novembre 2013 – Orto Botanico di Padova

Botanical Art in the 21st Century – dall’8 febbraio al 10 agosto 2014 – Kew Gardens – Londra

 

 

 


 

Barocci bn

DA DÜRER A PICASSO
BREVE STORIA DELL’INCISIONE
19 dicembre 2012 – 2 aprile 2013

In esposizione una cinquantina di stampe con le quali si è cercato di presentare alcuni esempi degli autori più significativi nella storia dell’incisione e della grafica d’arte: dai bulini cinquecenteschi di Dürer alla celebre incisione dell’Annunciazione di Barocci, alla seicentesche acqueforti del lorenese Callot, del fiorentino Della Bella e del grande Rembrandt, fino alle vedute settecentesche di Canaletto e di Piranesi, soltanto per ricordare gli autori più noti. Il percorso continua con alcune testimonianze degli esiti più maturi della stampa ottocentesca (Manet, Méryon, Fattori) e del Novecento italiano (Viviani, Morandi e Bartolini), per poi concludere con artisti delle Avanguardie (Picasso, Braque, Chagall) e contemporanei (Santoro, Desmazières, Ciampini). Le opere esposte, appartenenti in parte alla collezione del Museo e in parte ad una collezione privata, documentano un arco cronologico piuttosto vasto, varie tappe e momenti importanti nell’evoluzione dei diversi generi artistici e delle tecniche grafiche.

Galleria fotografica

 

 


 

Bruno Caruso - Museo della Grafica (2)BRUNO CARUSO. L’ARTE DEL DISEGNO

13 dicembre 2012 – 2 aprile 2013

Bruno Caruso è uno degli artisti più colti e impegnati del Novecento italiano, dal segno particolarmente incisivo nel delineare contraddizioni e conflitti della società. Il Museo della Grafica dell’Università di Pisa – che conserva alcune opere dell’artista già parte delle collezioni del Gabinetto Disegni e Stampe dell’Università – in questa mostra vuole presentare la sua figura attraverso una scelta di opere, oltre ottanta fra disegni e acqueforti dal dopoguerra a oggi, per dare conto in una visione d’insieme di una carriera lunga e complessa.

La mostra Bruno Caruso. L’arte del disegno, curata da Caterina Napoleone, realizzata dal Museo della Grafica, dal Comune di Pisa e dall’Università di Pisa, ha l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, della Fondazione Adriano Olivetti, e dell’Orto Botanico di Palermo.

Galleria fotografica

 

 


A SPASSO LUNGO L’ARNO
REDINGOTE, CILINDRI E TRINE NELLA PISA DELL’OTTOCENTO

8 dicembre 2012 – 2 aprile 2013

La mostra, curata da Alessandro Panajia e Stefano Renzoni, presenta un inedito e affascinante nucleo di disegni che consente di ricostruire l’intreccio delle personalità della società colta e cosmopolita che si avvicendarono nelle amicizie della contessa Maddalena Serristori Agostini Venerosi della Seta e che furono condivise con il marito Andrea nei brevi anni del loro matrimonio.

Galleria fotografica

 

 


 

THE ABSORBING EYE. WORKS BY DARIO ZUCCHI

16 giugno – 11 novembre 2012

La mostra “The Absorbing Eye. Works by Dario Zucchi” suggerisce intriganti assonanze tra le icone dell’arte contemporanea e coloro che le osservano, nel contesto dei musei internazionali più prestigiosi. Il fotografo Dario Zucchi, milanese residente a Washington, si configura come un vero e proprio “predatore urbano” che, armato di macchina fotografica, individua e immortala i soggetti che più lo ispirano. Sono i visitatori dei musei ad attrarre la sua attenzione, soprattutto quando il loro aspetto fisico si fonde armonicamente con le opere d’arte che stanno ammirando. Promossa dal Museo della Grafica e patrocinata dalla Federazione Italiana Amici dei Musei e dal Royal Victoria Hotel, la mostra è curata da Erik Denker della National Gallery di Washington.

Galleria fotografica della inaugurazione della mostra (16 giugno 2012)

 

 


 

FEDERIGO SEVERINI (1888 – 1962). L’OPERA ARCHITETTONICA

16 giugno – 4 novembre 2012

La mostra presenta l’opera progettuale dell’ingegnere, architetto, ornatista, designer, accademico, imprenditore e pittore pisano Federigo Severini (1888 – 1962) in occasione dei cinquant’anni dalla scomparsa. Curata da Federico Bracaloni e Massimo Dringoli, con la collaborazione di Claudia Massi e Rita Panattoni, l’esposizione comprende principalmente disegni e fotografie d’architettura, oltre ad alcuni oggetti di design, elaborati da Federigo Severini. L’iniziativa è stata promossa dal Museo della Grafica in collaborazione con l’Archivio di Stato di Pisa e con il patrocinio della Regione Toscana, della Federazione Italiana Amici dei Musei e del Royal Victoria Hotel di Pisa, con il contributo de Gli Amici dei Musei e Monumenti Pisani.
Galleria fotografica della inaugurazione della mostra (16 giugno 2012)

 

ANTONIO POSSENTI. DI CORSA

19 maggio – 3 giugno 2012

Il Museo della Grafica presenta l’opera Di corsa, grande tavola sagomata realizzata a matita e collage da Antonio Possenti e recentemente donata all’Università di Pisa. L’opera è esposta insieme a venti disegni eseguiti dall’artista appositamente per l’occasione. Un ringraziamento alla Fondazione Cerratelli per la preziosa collaborazione nell’allestimento della mostra.

 

 


 

FURIO DE DENARO. ARTE E SCIENZA DELL’INCISIONE

30 marzo – 27 maggio 2012

Il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi propone una suggestiva selezione di opere dell’artista triestino Furio de Denaro (1956-2012). La mostra è realizzata con la collaborazione del Liceo Artistico “F. Russoli” di Pisa e Cascina, della Soprintendenza BAPPSAE di Pisa, della Fondazione Il Bisonte per lo studio dell’arte grafica di Firenze e dell’Associazione La Limonaia Scienza Viva di Pisa.

 


PAOLO CIAMPINI. I SEGNI DEL VOLTO

14 aprile – 27 maggio 2012

Il Museo della Grafica presenta una selezione di trenta acqueforti, dedicate al tema del ritratto, dell’artista toscano Paolo Ciampini.

 

 

 


 

 

 “I TIMPANARO: UNA FAMIGLIA DI INTELLETTUALI DEL NOVECENTO”
OPERE DALLA RACCOLTA TIMPANARO

 26 novembre 2011 – 9 aprile 2012

Il Museo della Grafica presenta una selezione di opere grafiche della straordinaria collezione che gli eredi di Sebastiano Timpanaro senior – la moglie Maria Cardini ed il figlio Sebastiano junior – donarono generosamente nel 1957 all’Università di Pisa.

 


 

ANDREA PISTOLESI
SOUTH EAST SYNOPSIS

 22 ottobre – 12 novembre 2011

Nell’ambito dell’iniziativa “Pisa per la fotografia 2011”, è stata inaugurata la mostra fotografica di Andrea Pistoloesi “South East Synopsis”.

 

 

 


 

IL SEGNO INCISO 2011

 24 settembre – 13 novembre 2011

Il Museo della Grafica di Pisa ospita la mostra “Il segno inciso”, iniziativa realizzata grazie alla collaborazione con il Comune di Pisa, il Liceo Artistico “F. Russoli”, la Soprintendenza ai Beni Culturali e il Dipartimento di Storia delle Arti dell’Università di Pisa.
Quest’anno la mostra dedicata agli Ex Libris presenta centodieci opere su carta realizzate da Furio de Denaro e Valerio Mezzetti, docenti del corso “Il segno inciso 2011”, insieme ai lavori dei diciasette allievi e a trenta opere della giovane artista Federica Fiorenzani.

 


 

C'era una volta un pezzo di Legno. Il Pinocchio di Paolo TesiC’ERA UNA VOLTA… UN PEZZO DI LEGNO

IL PINOCCHIO DI PAOLO TESI

24 settembre – 13 novembre 2011

Il Museo della Grafica di Pisa presenta un nuovo appuntamento del ciclo “Un anno con Pinocchio” con una mostra dedicata alle opere di Paolo Tesi.
La mostra espone opere su carta tratte dai cicli presentati dall’artista a Catania (2010) e a Pistoia (2011). La fiaba di Collodi, metafora per generazioni di bambini di un percorso educativo e di vita capace di accompagnare ciascuno nel proprio viaggiare quotidiano, assume nelle opere di Paolo Tesi la forma di un burattino divorato da se stesso, che rinasce e si rigenera.

 


 

DA COROT A RENOIR

INCISIONI FRANCESI DELL’OTTOCENTO

 16 giugno 2011 – 30 aprile 2012

La mostra Da Corot a Renoir. Incisori francesi dell’Ottocento, promossa dal Museo della Grafica, dal Comune di Pisa e dall’Università di Pisa, con il patrocinio dell’Istituto di cultura francese di Firenze, invita a gettare uno sguardo sulla grande stagione dell’incisione francese dell’Ottocento tra Romanticismo e Impressionismo. Nelle sale di Palazzo Lanfranchi verranno esposte opere, provenienti sia dalle collezioni del museo che da una prestigiosa collezione privata, rappresentative dei protagonisti dell’arte moderna (Corot, Delacroix, Daumier, Manet, Renoir, Toulouse Lautrec e Pisarro) accanto ad autori forse meno conosciuti ma di fascino straordinario come Charles Meryon, Félix Buhot, Paul César Helleu.

 


 

C'era una volta un pezzo di legno... Il Pinocchio di Antonio BobòC’ERA UNA VOLTA… UN PEZZO DI LEGNO

IL PINOCCHIO DI ANTONIO BOBÒ

28 maggio – 4 settembre 2011

Nell’ambito del progetto Un anno con Pinocchio, Il Museo della Grafica presenta incisioni, sculture e collages realizzati da Antonio Bobò dal 1997 al 2009. Alla fine degli anni Novanta l’artista decide di dare immagine a Pinocchio, un soggetto che lo avrebbe impegnato intensamente sia per la molteplicità delle tecniche utilizzate sia per il numero di opere realizzate. Da sempre legato a una ricerca sperimentale incentrata sull’utilizzo dei più diversi mezzi espressivi, l’artista riversa sul tema di Pinocchio una inesauribile vena immaginifica dai toni onirici e a tratti visionari.

 


C'era una volta un pezzo di legno... Il Pinocchio di Andrea Rauch

C’ERA UNA VOLTA… UN PEZZO DI LEGNO

IL PINOCCHIO DI ANDREA RAUCH

2 aprile – 15 maggio 2011

All’interno della  sua  professione  di  graphic designer, Andrea Rauch (Siena 1948)  ha approfondito con passione straordinaria il tema di Pinocchio.  L’originale versione di Le avventure di un burattino (Nuages 2006) è intimamente  legata al modo di fare grafica dell’artista. Illustrazioni ‘disuguali’, dai ready-made ai d’aprés, dalla Pop  art  all’astrattismo,  rappresentano  quasi  una summa stilistica del trentennale lavoro di  grafico di Andrea Rauch.

 


 

Il Prefetto del Tricolore. Luigi Torelli a Pisa, 1862-1864IL PREFETTO DEL TRICOLORE. LUIGI TORELLI

PISA, 1862-1864

17 marzo – 30 aprile 2011

Il Museo della Grafica celebra i 150 anni dell’Unità d’Italia ricordando la figura del prefetto che, ponendosi l’obiettivo di “conoscere per bene amministrare”, raccolse da tutti i Gonfalonieri delle Comunità notizie relative a strade, scuole, farmacie, medici condotti e popolazione al fine di comporre un esauriente ritratto della provincia di Pisa di quegli anni.

La mostra presenta una ricca documentazione relativa alla statistica, alla scolarizzazione e all’urbanistica della città di Pisa. Quest’ultima sezione propone stampe, fotografie e altre immagini che documentano gli interventi urbanistici voluti da Torelli nella zona della Piazza del Duomo.

 


 

I giochi di Antonio PossentiI GIOCHI DI ANTONIO POSSENTI

11 marzo – 30 aprile 2011

Il Museo della Grafica presenta le 27 tavole con le quali il celebre artista lucchese Antonio Possenti illustra i giochi descritti nel poema seicentesco Il Malmantile racquistato del letterato-pittore Lorenzo Lippi.
In occasione dell’inaugurazione della mostra, Salvatore Silvano Nigro, voce autorevole nella critica letteraria contemporanea e già docente presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, presenta il volume “I giochi del Malmantile racquistato.” 27 tavole di Antonio Possenti curato da Maria Cristina Cabani per i tipi delle Edizioni ETS.

 


 

C'era una volta un pezzo di legno... Il Pinocchio di Lorenzo MattottiC’ERA UNA VOLTA… UN PEZZO DI LEGNO

IL PINOCCHIO DI LORENZO MATTOTTI

18 febbraio – 27 marzo 2011

Per il terzo appuntamento con Un anno con Pinocchio, il Museo della Grafica propone ventitré tavole realizzate da Lorenzo Mattotti per Le avventure di Pinocchio (1991), una tra le edizioni dell’opera collodiana più splendidamente illustrate. Le opere, realizzate a pastello, tecnica prediletta dall’artista, sono esposte insieme ad alcuni disegni a matita.
Nato a Brescia nel 1954, Mattotti vive e lavora a Parigi. Terminati gli studi di architettura a Venezia, si è dedicato al fumetto distinguendosi tra i maggiori autori del genere.

 


C'era una volta un pezzo di legno... Il Pinocchio di Roberto InnocentiC’ERA UNA VOLTA… UN PEZZO DI LEGNO

IL PINOCCHIO DI ROBERTO INNOCENTI

4 dicembre 2010 – 13 febbraio 2011

Nell’ambito del progetto Un anno con Pinocchio, il Museo della Grafica presenta trenta tavole ad acquerello di Roberto Innocenti, realizzate per l’edizione Le avventure di Pinocchio del 1989. Sono inoltre esposte alcune illustrazioni preparate dall’artista per la ristampa del 2004, che conta dieci tavole supplementari rispetto alla prima edizione. Vincitore di numerosi premi – tra i quali la Apple d’Oro della Biennale d’illustrazione di Bratislava e, nel 2009, la medaglia Hans Christian Andersen dell’International Board on Books for Young People (IBBY) – Innocenti è riconosciuto come uno dei più grandi illustratori viventi.

 


 

Le arti del XX secolo. Carlo Ludovico Ragghianti e i segni della modernitàLE ARTI DEL XX SECOLO

CARLO LUDOVICO RAGGHIANTI E I SEGNI DELLA

MODERNITÀ

29 dicembre 2010 – 6 marzo 2011

Il Museo della Grafica rende omaggio alla figura del grande storico dell’arte Carlo Ludovico Ragghianti (Lucca, 1910 – Firenze, 1987) in occasione del centenario della nascita.
In una realtà museale nata proprio sulla sua lezione – il Museo della Grafica conserva infatti le straordinarie collezioni del Gabinetto Disegni e Stampe dell’Università di Pisa, fondato alla fine degli anni ’50 per iniziativa dello stesso Ragghianti – la mostra tocca alcuni fra i temi più cari alle motivazioni critiche e all’impegno dello studioso relativamente alla cultura artistica contemporanea.

 


 


C'era una volta un pezzo di legno... Il Pinocchio di Guido ScarabottoloC’ERA UNA VOLTA… UN PEZZO DI LEGNO

IL PINOCCHIO DI GUIDO SCARABOTTOLO

9 ottobre 2010 – 14 novembre 2010

Il mondo del “Pinocchio” di Guido ‘Bau’ Scarabottolo è un mondo  silenzioso  e appartato,  povero  di  segni  e  ricco  di  significati.  La  parabola  del personaggio di Collodi si svolge in tavole dai colori tenui  e  dalle  linee pulite che, con segno sintetico, elegante e minimale, descrivono non più un pezzo di legno e non ancora un bambino.
Guido Scarabottolo nasce a Sesto San  Giovanni  nel  1947  e  si  laurea  in Architettura al Politecnico di  Milano.  Dal  1973  fa  parte  dello  Studio Arcoquattro. Nel 2010 è stato  premiato  con  la  medaglia  d’argento dalla Society of Illustrator di New York.

 


 

Segni con l'odore del mare. L'opera grafica di Giuseppe Viviani, protagonista del '900SEGNI CON L’ODORE DEL MARE. L’OPERA GRAFICA DI GIUSEPPE VIVIANI, PROTAGONISTA DEL ‘900 

25 giugno – 28 novembre 2010

La mostra propone un’ampia selezione  di  opere grafiche di Giuseppe Viviani (Agnano Pisano 1898 –  Pisa  1965),  uno tra gli incisori più originali e apprezzati del XX secolo.
Oltre  150  tra  disegni, xilografie, acqueforti e litografie documentano la  produzione  dell’artista,  rivelandone  complessità  e  ricchezza  di  soluzioni  tecniche  ed originalità nelle invenzioni  tematiche. In  occasione  della  mostra  sono stati recuperati due preziosi documentari realizzati sull’artista, “Racconto di Viviani” di Libero Bizzarri e “Viviani” di Aglauco Casadio.

 


Un mondo di fiaba. Lele Luzzati, atto III

LELE LUZZATI ATTO III

UN MONDO DI FIABA

12 dicembre 2009 – 30 aprile 2010

La mostra, che presenta un cospicuo numero di disegni di proprietà del Museo Luzzati di Genova, è promossa dal Museo della Grafica e dalla Fondazione Cerratelli, e sostenuta dall’Università di Pisa, dal Comune di Pisa e dal Comune di San Giuliano Terme. L’iniziativa, patrocinata da Regione Toscana, Provincia di Pisa, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Università di Genova, è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. L’esposizione si articola nelle due sedi del Museo della Grafica e della Fondazione Cerratelli, allo scopo di visualizzare il rapporto tra i materiali grafici autografi dell’artista e i costumi di scena realizzati su suo disegno. Per tutto il periodo espositivo verranno proiettati film di animazione di Luzzati e attivati laboratori didattici.


 

Kumbh Mela Un fiume di umanitàKUMBH MELA

UN FIUME DI UMANITÀ

31 ottobre – 15 novembre 2009

Un racconto indiano di tre fotografi pisani: Maurizio Cerrai, Vincenzo Di Somma, Sergio Pampana.
Centomila e più sadhu nudi e coperti di cenere che si tuffano nel Gange. Milioni di pellegrini che, per seguirli, si accampano nella città santa dell’hinduismo per più di un mese. Folla, preghiere, colori, musiche, polvere, acqua, sporcizia, oro. Con l’immenso raduno del Kumbha Mela si sono cimentati i più grandi maestri della fotografia di viaggio. I tre fotografi pisani lo hanno fatto con grande perizia evidenziando i colori dei sari e degli ornamenti così come il bruno e il grigio dei corpi nudi, ed alternandogli scatti sulla folla ai primi piani dei volti. 


 

Guido Strazza Opere 1958-2008GUIDO STRAZZA

OPERE 1958 – 2008

16 giugno – 18 ottobre 2009

Dalla prima maturità alla colma stagione odierna: questa grande mostra antologica che il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi di Pisa dedica a Guido Strazza racconta cinquant’anni di pittura, disegno e incisione. Guido Strazza è riconosciuto come uno dei principali e dei più rigorosi interpreti della ricerca astratta in Italia nella seconda metà del ventesimo secolo ed è certamente il maggiore incisore del nostro tempo.

 


 

Francesco Zizola La guerra in corpoFRANCESCO ZIZOLA

LA GUERRA IN CORPO

16 maggio – 30 maggio 2009

In occasione del premio biennale 2008 Pisa per la Fotografia – organizzato dal Circolo Fotografico Pisano in collaborazione con il C.R.D.U. dell’Università di Pisa, la Fonazione Cassa di Risparmio di Pisa e Foto Ottica Allegrini, ed assegnato a Francesco Zizola – il Museo della Grafica ospita la mostra Francesco Zizola. La guerra in corpo, che testimonia la violazione dei diritti umani in Colombia. L’autore, di fama internazionale, ha contribuito a fare della fotografia uno strumento di denuncia dei maggiori conflitti mondiali.


 

Erik Desmazières L'ordine del sogno/L'ordre du songeERIK DESMAZIÈRES

L’ORDINE DEL SOGNO/L’ORDRE DU SONGE

14 febbraio – 16 aprile 2009

Il Museo della Grafica presenta l’opera di Erik Desmazières, uno dei maggiori interpreti dell’incisione contemporanea. Curata da Rodolfo Ceccotti e Alessandro Tosi e realizzata con la collaborazione dell’Istituto Francese di Firenze, la mostra Érik Desmazières. L’ordine del sogno/L’ordre du songe è accompagnata da un catalogo con testi di Lucia Tongiorgi Tomasi e Alessandro Tosi, dell’Università di Pisa, e di Maxime Prèaud, Conservatore del Dipartimento delle Stampe della  Bibliothèque Nationale de France. In concomitanza con la mostra sarà proiettato il film “Le Paris d’Érik”, realizzato da Bertrand Renaudineau e Gérard-Emmanuel Da Silva (Gallix Productions).

 


 

Due/Cento Omaggio a Daumier e FattoriDUE/CENTO

OMAGGIO A DAUMIER E FATTORI

29 novembre 2008 – 31 gennaio 2009

 Il Museo della Grafica rende omaggio a due tra le figure più rappresentative dell’arte moderna, celebrando la doppia ricorrenza del bicentenario della nascita di Honoré Daumier (1808-1879) e del centenario della scomparsa di Giovanni Fattori (1825-1908). Curata da Lucia Tongiorgi Tomasi e Vincenzo Farinella, la mostra presenta cento litografie di Daumier e cento acqueforti di Fattori provenienti dalla collezione Timpanaro del Gabinetto Disegni e Stampe dell’Università di Pisa e da una importante collezione privata.

 


 

Pasquale Santoro Cieli/SkiesPASQUALE SANTORO

CIELI/SKIES

16 giugno – 31 luglio 2008

Il Museo della Grafica presenta, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, la serie de “I cieli di Piranesi” realizzata da Pasquale Santoro nel 1977. Accanto a questi lavori sono esposte più di trenta opere ispirate al motivo del cielo, oltre a  straordinarie incisioni di Piranesi appartenenti alla Collezione Timpanaro, nucleo fondante del Gabinetto Disegni e Stampe dell’Università di Pisa. Ne deriva un percorso sperimentale in cui si combinano segni, superfici e colori.

 


 

Paolo e Vittorio Taviani sguardi corpi paesaggiPAOLO E VITTORIO TAVIANI

SGUARDI CORPI E PAESAGGI

11 marzo – 5 aprile 2008

In occasione della laurea specialistica honoris causa in Cinema, teatro e produzione multimediale a Paolo e Vittorio Taviani, il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi ha inaugurato la mostra Paolo e Vittorio Taviani. Sguardi corpi paesaggi, a cura del professor Lorenzo Cuccu e del presidente del Centro Cinema Paolo e Vittorio Taviani di San Miniato, Andrea Mancini. L’esposizione comprende fotografie, manifesti, locandine, bozzetti e testimonianze audiovisive. Il nucleo centrale del percorso è costituito dalle fotografie di scena dell´ultimo film realizzato dai fratelli Taviani, La masseria delle allodole, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Antonia Arslan.


 

Segni Multipli Opere Grafiche della Donazione ArganSEGNI MULTIPLI

OPERE GRAFICHE DALLA DONAZIONE ARGAN

giugno – 27 dicembre 2007

La mostra getta luce su un periodo storico di fervida ricerca artistica e intense meditazioni formali in cui l’impegno di Giulio Carlo Argan, mai disgiunto da una convinta e appassionata partecipazione alla vita politica, aprì nuovi orizzonti ai linguaggi dell’arte. Se già nell’immediato dopoguerra il critico affrontava con esemplare sintesi interpretativa i temi legati alle avanguardie europee, nei primi anni Sessanta maturò profonde riflessioni sulla funzione sociale ed educativa dell’arte attraverso la ridefinizione dei suoi presupposti teorici. Molte delle stampe esposte in mostra documentano la fitta rete di rapporti di stima e amicizia con gli artisti che di Argan seguirono e condivisero il pensiero critico.